mercoledì 7 novembre 2012

Orditoio fai-da-te

L'orditoio è lo strumento usato per preparare l'ordito, pronto per essere posizionato sul telaio.
L'orditoio di per sé è uno strumento molto semplice, ma in commercio non si trova facilmente e non è neppure economico.
In questo post vi spiego come abbiamo fatto noi  a costruircene uno.

Necessario:
  1. Una scrivania di legno, inutilizzata.
  2. Paletti ricavati da manici di scopa di legno, carta vetrata.
  3. Ganci, viti e cacciavite.
Abbiamo usato una scrivania girata al contrario, senza le gambe. Volendo si possono utilizzare anche le gambe della scrivania, valutate voi se nel vostro caso è comodo o no.
Nel mio caso le gambe della scrivania erano troppo grosse e lunghe. È stato più comodo invece sfruttare dei manici di scopa di legno, tagliandoli più o meno della lunghezza di 40 centimetri.

I paletti ricavati in questo modo devono essere accuratamente lisciati con la carta vetrata.
Vanno posizionati sul bordo della scrivania, in posizione verticale, agganciati con ganci di ferro a mezzaluna della giusta dimensione. I ganci li ho comprati dal ferramenta.
Ho messo due ganci a ogni paletto per dare più stabilità.

La posizione dei paletti dipende dai vostri progetti. Più paletti avete, più combinazioni a zig zag potete fare e piú lungo puó essere il vostro ordito.
È importante che lungo uno dei lati ci siano almeno 4 paletti, così nel fare l'ordito si potrà ottenere l'incrocio dei fili ben ordinato e ben teso.